10 CONSIGLI PRATICI PER
NEGOZIATI REALI

I nostri suggerimenti sono progettati per affrontare alcuni dei più comuni dilemmi di chi si occupa di deal making. Mettono in evidenza tecniche ben collaudate che i più abili negoziatori del mondo mettono in pratica ogni giorno. Quel che è meglio è che sono facili da ricordare e sfruttare quando siamo nel vivo della negoziazione. Quelli che seguono sono rimedi pratici e rapidi per aiutarti a contrastare le situazioni più difficili. Sii consapevole che, se utilizzati in modo continuo e con una regia, saranno di grande efficacia. In caso contrario sarà come partire per un lungo viaggio con un'auto con le gomme usurate, e sarà è facile prevedere, in questo caso, il risultato.

CONSIGLIO #1 No, no, no!

È come battere la testa contro un muro di mattoni. Hai soppesato ogni parola del tuo avversario, hai cercato così tanto di vedere il mondo dal suo punto di vista, hai adattato e modificato ogni vincolo che hanno buttato in faccia e hai formulato una proposta ragionevole dopo l'altra. Qualunque cosa tu chieda, la risposta è un "no" enfatico. Il tuo avversario ha strizzato, strizzato ed è determinato a trasformare la negoziazione in una strada a senso unico. Stai realmente soccombendo rifiuto dopo rifiuto.

Come rompi questa impasse? enter image description here

Scotwork dice ...
Hai a disposizione un certo numero di opzioni. Una è quella di chiedere al tuo avversario perché ti stia trattando così duramente. Capire la sua motivazione potrebbe rendere per te è più facile identificare una soluzione creativa.

Oppure potresti chiedere: "Quanto è importante per lei che vi concedo questo elemento?"
Sapere quanto è significativo un problema per il tuo avversario ti sarà d'aiuto a mettere un prezzo appropriato in cambio della tua tua concessione.

Alla fine, se proprio ti vedi costretto, per la tua situazione personale, a dover cercare di trasformare il suo "no" in un "sì", puoi avvisarlo delle conseguenze di persistere con questo bombardamento indiscriminato oppure offrire una nuova piccola concessione per verificare se è possibile ammorbidire la sua presa di posizione.

Potresti anche formulare la più grande delle domande di tutti i negoziatori:
"In quali circostanze potresti darmi quello che sto chiedendo?"


Se i loro termini si dimostreranno ragionevoli, questa sarà per te un'ottima notizia che ti consentirà perlomeno di negoziare il che è molto meglio del semplice sentirsi dire sempre
'No, no, no'



I Partecipanti di Advancing Negotiation Skills dicono che ha reso loro 1,18 € Mld. Vuoi più informazioni?

Ultimi post:

Negoziamo l'aumento di stipendio?

Alcuni anni fa, dovevo andare ad insegnare in un programma per il management di un’azienda ed uno degli esercizi che ho utilizzato è stata una versione riveduta del “Dilemma del Prigioniero”.

Ultimi tweet:

Società licenziataria: Scotwork Italia s.r.l.
Via Pontida 1/a
Legnano
20025
Italia
+39 02 87168862
info.it@scotwork.com
Seguici
cpd.png
voty2016_sign_gold.png